Top
blog immagine

Targhe speciali tedesche

Come noto la Germania detiene il primato mondiale nel mercato della produzione di automobili.

La TARGA SPECIALE assolve la funzione di garantire la regolare circolazione di veicoli sul territorio dello Stato italiano. Nei casi in cui si debba procedere alla commercializzazione o alla vendita di questi prodotti in Italia, ovvero per poter circolare sul territorio solo per pochi giorni, per motivi lavorativi e/o turistici.

La nota Diplomatica n. 411 del 22 ottobre 1993 stipulata tra Italia e Germania, relativa al riconoscimento reciproco delle targhe, prevede il riconoscimento di due tipologie di targhe speciali:

  • La targa provvisoria (a banda di colore Giallo);
  • La targa prova (a banda di colore Rosso).

La targa provvisoria (cd. targa a banda Gialla)

La targa provvisoria ha una durata limitata (massimo di 5 giorni) e può essere assegnata senza particolari formalità a ad un privato cittadino che lo richieda, per motivi di transito temporaneo sul territorio, come ragioni lavorative o turistiche.

La targa provvisoria deve essere sempre abbinata ad un documento di circolazione temporaneo, contenente i dati personali e i dati tecnici ed identificativi del veicolo, che può essere compilato direttamente dall’intestatario prima dell’utilizzo.

La targa prova (cd. targa a banda Rossa)

La targa prova ha sempre una durata provvisoria, per un massimo di 12 mesi e può essere assegnata da chiunque per motivi di prova, di collaudo e/o di vendita del veicolo in Italia.

Anche la targa prova deve essere abbinata ad un documento di circolazione temporaneo, contenente i dati personali e i dati tecnici ed identificativi del veicolo, che può essere compilato direttamente dall’intestatario prima dell’utilizzo.

Necessità di copertura assicurativa sulla targa speciale

La regolarità della targa provvisoria quanto quella della targa prova è subordinata alla valida stipula di una polizza assicurativa.

Dunque, il conducente o concessionario di un veicolo prodotto in Germania, munito di targa speciale e annessa copertura assicurativa, potrà circolare regolarmente sul territorio dello stato italiano senza incorrere in sanzioni o fermi amministrativi, come recentemente confermato da varie pronunce del Tribunale di Frosinone in funzione di Giudice d’Appello.

Se sei interessato alla normativa in materia di circolazione sul nostro territorio di veicoli con targhe differente da quelle ordinarie italiane, vorrai leggere anche il nostro contributo: “Vietato circolare con targa estera”.

Studio Legale Salata

Contattaci per una consulenza preliminare gratuita

Articoli correlati

Gli articoli 470 e seguenti del codice civile disciplinano l’accettazione dell’eredità. Il codice individua vari modi per accettare un’eredità: accettazione espressa; accettazione tacita; accettazione con beneficio d’inventario. Con l’accettazione dell’eredità […]

Quanti tipi di testamento conosci? La successione si definisce testamentaria quando un soggetto dispone delle sue sostanze per il tempo successivo alla propria morte mediante la redazione di un testamento, […]

La successione è il fenomeno giuridico per mezzo del quale un soggetto subentra ad un altro nella titolarità di uno o più diritti appartenenti al defunto. La successione si apre […]